Il domani delle persone con fragilità è spesso strettamente legato alla presenza di qualcuno che le sostenga nel realizzare il proprio progetto di vita.

Le famiglie spesso sono sole nell’orientarsi su quelle che possono essere le opportunità esistenti per garantire e tutelare il futuro dei loro cari.

Per dare valore ai desideri e alle aspettative di queste persone e cercare di superare la solitudine che spesso queste famiglie si trovano ad affrontare, le cooperative L’Incontro, Ca’ Speranza e Orchidea, assieme a Fondazione Tina Anselmi, hanno elaborato una proposta di accompagnamento nella conoscenza e nell’utilizzo degli strumenti giuridici a sostegno del progetto di vita.

Dove vivrà Luca quando non ci sarò più? Chi lo aiuterà a gestire la casa che gli lasceremo in eredità?

Percorso gratuito di accompagnamento per i familiari di persone in situazione di fragilità, per la formulazione di un progetto di vita del proprio caro.

Programma: il corso è composto da quattro incontri di due ore.

1° incontro – Il progetto di vita come processo evolutivo orientato al futuro.

2° incontro – Lavoro di gruppo: definizione dei bisogni, desideri e costituzione di un progetto di vita.

3° incontro – Lavoro di gruppo: delineare le risorse presenti e gli strumenti giuridici a supporto del progetto di vita.

4° incontro – Focus sulla legge 112/2016 e l’organizzazione dei servizi socio-sanitari per il “Dopo di Noi”

Castelfranco Veneto – Palesta del Centro Atlantis, via Postioma di Salvarosa, 23/a

Montebelluna – Casa Bolani, sede della Cooperativa Orchidea, via 18 Giugno, 41

ISCRIZIONI ENTRO IL 10 GENNAIO AL LINK https://bit.ly/percorsofamiglie22

Foglio di registrazione

Per informazioni:

Area Salute Mentale – Matteo Stefanato: 340 057 3920

Area Disabilità – Raffaella Munaretto: 345 886 2676

Montebelluna – Piergiorgio Braggion: 348 348 5080

Per scaricare l’informativa clicca il seguente link