SERVIZI DOMICILIARI

Il servizio si rivolge agli anziani, ai disabili, ai minori ed ai nuclei familiari che si trovino, anche temporaneamente, in difficoltà rispetto alla propria autonomia. Il costo viene determinato in base alla situazione economica (Isee):

Situazione ISEE Costo a carico dell’utente Utenti con Handicap grave
Da 0,00 € a 2.000,00 €
Gratuito
Gratuito
> 2.000,00 € ≤ 4.000,00 €
2,00 €
Gratuito
> 4.000,00 € ≤ 6.000,00 €
4,00 €
2,00 €
> 6.000,00 € ≤ 8.000,00 €
6,00 €
2,00€
> 8.000,00 € ≤ 10.000,00€
8,00 €
6,00 €
> 10.000,00€ ≤ 18.000,00€
10,00 €
6,00 €
> 18.000,00€ ≤ 26.000,00€
12,00 €
10,00 €
> 26.000,00€ ≤ 34.000,00€
14,00 €
10,00 €
>34.000,00 €
16,00 €
12,00 €

In che cosa consiste


Il servizio prevede le seguenti prestazioni:

– L’igiene e la cura personale, fornitura a domicilio dei pasti, sostegno nell’igiene della casa, disbrigo di semplici commissioni come pagamento bollette, accompagnamento ritiro della pensione, ecc.

– Acquisto generi alimentari e medicinali, assistenza per assunzione farmaci, prestazioni igienico-sanitarie di semplice attuazione, rapporti con il medico di base, ecc.


Come si accede:


Il servizio viene attivato tramite presentazione di domanda su apposito modulo presso il Servizio Sociale del Grappa.
Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:

a. Certificazione medica o certificato di invalidità civile;
b. Dichiarazione sostitutiva unica ai fini ISEE.

Per informazioni o appuntamento telefonare all’A.S. Luca Binotto al numero 329.7508197.

Il modulo è scaricabile al seguente LINK

È un servizio domiciliare rivolto alle persone, sole o in coppia, con ridotta capacità di autonomia o che si trovino in condizione di “temporanea non autosufficienza” che incontrano difficoltà nel provvedere autonomamente alla preparazione del pasto personale.

Il servizio prevede l’erogazione di un pranzo caldo dal lunedì al sabato, esclusi i giorni festivi, durante tutto il corso dell’anno. E’ possibile nei giorni prefestivi ricevere il pasto per il giorno dopo. Il pasto verrà consegnato, all’ora di pranzo, presso l’abitazione dell’utente tramite personale volontario.

Come si accede: Il servizio viene attivato tramite presentazione di domanda allo sportello “Domande Base” del Servizio Sociale del Grappa. L’operatore di competenza verifica i requisiti e le condizioni economico-sociali, comunica all’utente l’eventuale costo e procede con l’avvio del servizio.

Scelta del menu’: Per consentire al cittadino di scegliere i propri pasti, durante il giro pasti viene consegnato il menù della settimana successiva. In questo modo l’utente puo’ segnare i primi, i secondi, i contorni e i dessert preferiti per poi restituire il menù compilato durante il giro pasti del giorno successivo.

Quanto costa: L’erogazione del servizio prevede, a carico dell’utente, il pagamento della quota di spesa riferita ai pasti forniti.


Il costo del pasto è il seguente:

SITUAZIONE I.S.E.E. Costo a carico dell'utente Utenti con Handicap grave
Da € 0,00 a € 3.000,00
Gratuito
Gratuito
Da € 3.000,01 a € 4.500,00
€ 1,30
Gratuito
Da € 4.500,01 a € 6.000,00
€ 2,60
€ 1,30
Da € 6000,01 a € 7.500,00
€ 3,90
€ 2,60
Da € 7.500,01
€ 5,20
€ 3,90

Per informazioni contattare l’operatore Giulia Campagnari al numero 329.7508188.

Il modulo è scaricabile al seguente LINK

L’Impegnativa di Cura Domiciliare (ICD) è un contributo erogato per l’assistenza delle persone non autosufficienti al proprio domicilio e mira a garantirne la permanenza a casa sia attraverso l’assegnazione di contributi economici, sia attraverso l’assegnazione di un monte ore di prestazioni o di servizi. Gli importi dei contributi e le modalità di assegnazione si basano su graduatorie determinate in base alla gravità del bisogno assistenziale e della situazione economica rilevata con l’ISEE socio-sanitario.

Presentazione della domanda:

Per avere l’ICD è necessario presentare domanda rivolgendosi ai seguenti uffici:

– Il Servizio Sociale del Grappa;
– Lo Sportello integrato dei servizi sociali e sanitari dell’ULSS n.2;
– Sito internet della Regione Veneto e dell’ULSS n.2.

Possono presentare la domanda i diretti interessati, i famliari o le persone che ne hanno la rappresentanza. La domanda si puo’ presentare in qualsiasi momento ed è valida anche per gli anni successivi, a meno che non decadano le condizioni.

Documentazione da presentare:

– Carta d’identità del richeidente;
– ISEE dell’assistito;
– Attestazione IBAN.

Per informazioni contattare l’operatore di riferimento A.S. Luca Binotto al numero 329.7508197.

Il modulo è scaricabile al seguente LINK

È un servizio domiciliare gratuito, promosso dalla Regione Veneto, che permette agli anziani e alle persone a rischio sanitario, in particolare quelle che vivono da sole, di chiamare i soccorsi in caso di emergenzaPer mezzo di un piccolo apparecchio portatile collegato al telefono, il cittadino può chiamare da casa propria la centrale operativa di ascolto, che è attiva 24 ore su 24. Inoltre la centrale operativa si mette in contatto con l’utente durante la settimana per conoscere le sue condizioni e per accertare che l’apparecchio sia ben funzionante.

Per richiedere il servizio è necessario:

– vivere da solo o in coppia;

– avere un’età superiore ai 60 anni;

– avere un certificato medico con dichiarazione di “rischio sanitario” per le persone con meno di 60 anni.

Come si accede:

La domanda si presenta anche senza appuntamento allo Sportello “Domande Base”.

Per informazioni telefonare al numero 0423.078934.

Il modulo è scaricabile al seguente LINK

Quando i nostri cari incominciano a perdere la propria autonomia, ma vogliono restare a casa loro, il servizio pubblico mette a disposizione un’assistenza domiciliare qualificata, ma non riesce a garantire assistenze continuative. In questi casi le famiglie si rivolgono al privato, ma i passaggi di ricerca della persona “giusta” e di contrattualizzazione sono spesso difficili.

Ecco che lo Sportello Assistenti Familiari sostiene e, se richiesto, guida le famiglie nella ricerca di un’assistenza domiciliare privata per i propri cari, fornendo le informazioni del caso e curandone l’inserimento in famiglia.

Lo sportello è stato affidato alla cooperativa sociale G.A.P. di Castelfranco, che vanta una grande esperienza in questo ambito, e sarà attivo nel territorio per nove ore settimanali, nelle quali gli operatori incontreranno sia le potenziali assistenti familiari, con le quali ci sarà un lavoro di conoscenza, formazione e selezione, sia le famiglie che cercano assistenze private.

Le famiglie e le candidate assistenti familiari potranno prendere appuntamento telefonando il lunedì dalle 15.00 alle 19.00 o il giovedì dalle 9.00 alle 13.00 al 345.8160571, numero riservato a tale servizio.

Una volta individuati i bisogni assistenziali, alle famiglie verrà garantita la possibilità di incontrare, senza impegno, due candidate. Quindi lo Sportello offrirà gratuitamente un “accompagnamento di base” con una visita a domicilio e verifiche telefoniche nelle prime settimane per comprendere l’andamento dell’inserimento ed eventualmente per alcuni suggerimenti pratici. 

Per situazioni complesse, la famiglia potrà richiedere invece un “inserimento avanzato”, che prevede un accompagnamento nei primi mesi anche da parte di altri professionisti (psicologo, oss, …) a seconda delle necessità, ma in questo caso la spesa per le ore aggiuntive sarà a carico della famiglia.

Verrà inoltre offerto, per chi lo desidera, un supporto amministrativo a costi molto contenuti per l’attivazione e la gestione del contratto di assunzione delle assistenti familiari.

Il Trasporto Sociale è un servizio rivolto a cittadini che si trovino in situazione di bisogno essendo privi di idonea rete familiare e siano impossibilitati ad utilizzare i servizi di trasporto pubblico locale.

Il trasporto sociale è un servizio utile a facilitare:
1. l’accesso alle strutture sanitarie, assistenziali nonchè riabilitative pubbliche o convenzionate;
2. l’accesso agli uffici ed alle sedi di pubblici servizi;
3. la frequenza presso istituti scolastici;
4. la frequenza ai tirocini formativi;
5. il raggiungimento dei centri diurni;
6. la partecipazione a manifestazione di carattere socializzante o ad attività aventi un valore sociale;
7. l’accesso alle operazioni di voto, in occasione di elezioni;
8. l’accesso all’attuazione di progetti per inserimenti socio terapeutici.

Modalità di accesso:
La richiesta del servizio va presentata, utilizzando il modulo già predisposto, allo sportello “Domande Base” del Servizio Sociale del Grappa.

Prima richiesta di trasporto:
La prima richiesta di accesso al servizio, salvo casi di urgenza particolare, deve pervenire all’ufficio Servizi Sociali con almeno 15 giorni di anticipo sul trasporto.

Richieste Successive:
Possono pervenire telefonicamente al Servizio Sociale del Grappa (tel. 0423.078941) dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.00 con almeno 5 giorni di anticipo sulla data del servizio oppure scrivendo all’indirizzo: trasportisociali@socialedelgrappa.tv.it

Trasporto minori:
Per i minori sarà richiesto l’accompagnamento da parte di un familiare o altra persona maggiorenne designata.

Costi del Servizio:
Il richiedente concorre al costo del servizio pagando una tariffa di € 0,40 al km. Si puo’ presentare domanda di esenzione o riduzione del pagamento della tariffa in base alla propria capacità economica (Isee).

Per la compartecipazione si fa riferimento alla seguente tabella:

ISEE socio-sanitario Costo al Km
Da € 0,00 a € 3.000,00 e utenti con handicap in situazione di gravità
gratuito
Da € 3.000,01 ad € 9.000,00
0,20 €
Superiore ad € 9.000,00
0,40 €

Per informazioni telefonare dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.00 al numero 0423.078941.

Il modulo è scaricabile al seguente LINK

Il servizio “Bidone Solidarietà” garantisce una tariffa agevolata nello smaltimento dei rifiuti per gli utenti che si trovano in situazioni particolari di disagio sanitario con rilevanti scarti di rifiuto “secco” (per esempio pannoloni per incontinenti).

Le famiglie con persone con tali problematiche possono richiedere un contenitore dove gettare esclusivamente i rifiuti derivanti dal disagio sanitario: gli svuotamenti di questo contenitore vengono scontati del 50% (con un ISEE superiore a 18.000 €) o del 66% (con un ISEE inferiore a 18.000 €).

Soggetti Interessati:

Coloro per i quali coesistono le seguenti condizioni:
– sono residenti nei Comuni associati;
– versano in situazione di disagio per condizioni sanitarie, risultanti da certificazione medica, quali persone incontinenti, dializzati, stomatizzati e che, in ragione di tale situzione, producono maggiori rifiuti.

Modalità di accesso:

La domanda si presenta anche senza appuntamento allo Sportello “Domande Base”.

Il Comune provvederà a verificare le richieste pervenute e a trasmettere a Contarina S.p.A. le domande accolte.

Le domande presentate dopo il 1° ottobre avranno valenza per l’anno successivo.
Per informazioni telefonare al numero 0423.078934.


Documenti necessari:
Carta d’identità del beneficiario e del richiedente, la fattura di Contarina e la certificazione medica.

 

Il modulo è scaricabile al seguente LINK

INTERVENTI DI SOSTEGNO AL REDDITO

In collaborazione con il Gruppo L’Incontro coop. soc., il servizio ha lo scopo principale di fornire una risposta ai bisogni emergenti riguardo l’orientamento ed il ricollocamento lavorativo delle persone disoccupate, sostenendo i cittadini nell’individuazione e sviluppo di strategie per una ricerca occupazionale.

Il servizio è gratuito.


Nello specifico ciascun soggetto puo’:
– costruire un proprio curriculum;
– realizzare la propria lettera di presentazione;
– elaborare un piano di ricollocamento lavorativo;
– sperimentarsi nella comunicazione e nella creazione di una relazione positiva con il proprio interlocutore.

Modalita’ di accesso


Allo sportello, che è aperto tutte le settimane, presso le  sedi municipali, si accede solo tramite appuntamento, contattando l’ufficio Servizio Sociale del Grappa al numero 0423.078934 oppure contattando l’operatore di riferimento Renato Borsoi al numero 392.5626593

I destinatari dei contributi economici sono i cittadini residenti nei Comuni del Servizio Sociale del Grappa che si trovano in condizioni di necessità e che presentano una serie di requisiti previsti dal nuovo regolamento associato.
I contributi sono finalizzati al soddisfacimento dei bisogni fondamentali e, a seconda della situazione, sono possibili diverse forme di sostegno economico: continuativo, temporaneo (durata da 2 a 6 mesi) o straordinario.

La concessione del contributo prevede la condivisione di un progetto individuale che persegue il superamento dei problemi esistenti.
La mancanza di collaborazione nella realizzazione del progetto sarà motivo di esclusione o di interruzione del contributo.

Come si accede:
Il contributo economico è concesso su richiesta della persona interessata. La domanda deve essere presentata presso l’Ufficio dei Servizi Sociali del Comune con allegato l’ISEE e tutta la documentazione le spese relative alla destinazione del contributo.

Per informazioni o per appuntamento contattare A.S. Daniele Lando al numero 348.9035842.

I Bonus “Gas”, “Energia elettrica” ed “Acqua” nazionali hanno l’obiettivo di sostenere le famiglie in condizioni di disagio attraverso uno sconto applicato alle bollette.


REQUISITI NECESSARI:

 

Bonus per disagio economico: tutti i clienti domestici che appartengono ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro, oppure ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, infine ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.
 
Bonus elettrico per disagio fisico: tutti i clienti domestici affetti da grave malattia o presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. (Il bonus per disagio fisico è cumulabile con quello per disagio economico qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità).
 
COME SI ACCEDE:
 
Dal 1° gennaio 2021 il bonus per disagio economico sarà erogato in maniera automatica. Sarà sufficiente che ogni anno, a partire dal 2021, il cittadino/nucleo familiare presenti la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l’attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni sociali agevolate. Il bonus si rinnoverà annualmente aggiornando l’ISEE.
 
Nulla cambia per le modalità di accesso al bonus elettrico per disagio fisico, pertanto i soggetti che si trovano in gravi condizioni di salute e che utilizzano apparecchiature elettromedicali per la loro sopravvivenza o loro conviventi dovranno continuare a farne richiesta presso i CAF abilitati.
Non è necessario il rinnovo della domanda.
 
VALORE DEI BONUS:
 
Il Bonus Acqua garantisce per 12 mesi la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua annui, e per lo stesso quantitativo dei servizi di fognatura e depurazione, ovvero la quantità minima necessaria per il soddisfacimento dei bisogni fondamentali della persona.
 
Il valore del bonus energia elettrica dipende dal numero di componenti della famiglia anagrafica.
 
Numerosità familiare 1-2 componenti € 128
Numerosità familiare 3-4 componenti € 151
Numerosità familiare oltre 4 componenti € 177
 
Il valore del bonus per disagio fisico è articolato in 3 livelli che dipendono da: potenza contrattuale, apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate e tempo giornaliero di utilizzo:
 
anno 2021

FASCIA MINIMA

FASCIA MEDIA

FASCIA MASSIMA

extra consumo rispetto a utente tipo (2700/kWh/anno) fino a 600 kWh/anno tra 600 e 1200 kWh/anno oltre 1200 kWh/anno
fino a 3 kW € 189 € 311 € 449
oltre 3 kW (da 4,5 kW in su) € 442 € 559 € 676
 
Il valore del bonus gas dipende dalla categoria d’uso associata alla fornitura di gas, alla zona climatica di appartenenza del punto di fornitura e al numero di componenti della famiglia anagrafica.

Ammontare della compensazione per i clienti domestici (€/anno per punto di riconsegna)

2021

 

Zona climatica E

 

Famiglie fino a 4 componenti

Famiglie oltre a 4 componenti

Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura

30 €

46 €

Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura + Riscaldamento

136 €

192 €

 
Lo sconto dipenderà se si è utenti diretti con fornitura individuale (sconto in bolletta) o utenti indiretti con fornitura centralizzata (bonifico).
 

E’ possibile che alcune aziende fornitrici di energia abbiano previsto delle scontisctiche ulteriori per i propri clienti. In questo caso è necessario rivolgersi direttamente a loro o tramite i CAF per avere informazioni in merito.

 

Per informazioni ed assistenza è attivo lo Sportello per il consumatore attraverso il sito www.sportelloperilconsumatore.it o al numero verde 800166654.

I nuclei familiari con bambini iscritti alle Scuole dell’infanzia paritarie aventi sede ed operanti in uno dei tre Comuni del servizio associato, possono richiedere l’integrazione della retta per favorire l’inserimento
dei bambini presso le scuole d’infanzia
.

L’ammontare della prestazione avverrà, tenendo conto dell’ISEE del nucleo familiare, in base a questo prospetto:

Valore I.S.E.E QUOTA A CARICO DELL'UTENTE
Fino € 2000
Riduzione del 75% del costo della retta applicata alla scuola dell'infanzia
Da € 2000,01 a € 4000
Riduzione del 50% del costo della retta applicata alla scuola dell'infanzia
Da 4000,01 a 6000
Riduzione del 25% del costo della retta applicata alla scuola dell'infanzia
Oltre € 6000,01
Pagamento totale a carico dell'utente

Come si accede:

I soggetti interessati devono presentare domanda allo sportello del Servizio Sociale del Grappa compilando il modulo predisposto.

Nel modulo dovrà essere indicata:

  • La scuola dell’infanzia frequentata dal minore;
  • L’entità della retta applicata;
  • Il valore ISEE del nucleo familiare. Alla domanda dovrà essere allegata la copia di un documento d’identità valido e copia del titolo di soggiorno per i cittadini stranieri.

La domanda si presenta anche senza appuntamento allo Sportello “Domande Base”. Per informazioni telefonare al numero 0423.078934.

Il modulo è scaricabile al seguente LINK

L’assegno di maternità, istituito dall’art. 66 della legge n.448/98, è un contributo economico una tantum per ogni figlio nato, adottato o in affidamento alle madri italiane, comunitarie o extracomunitarie in possesso di permesso di soggiorno di lungo periodo che non beneficiano del trattamento previdenziale della indennità di maternità o ne beneficiano in modo parziale. La domanda per l’assegno di maternità, dovrà essere presentata presso il Comune di residenza dalla madre entro sei mesi dalla nascita del figlio, presentando un ISEE che non superi la soglia stabilita annualmente dalla Legge.

Come si Accede?

La domanda per l’assegno di maternità va presentata allo Sportello “Domande Base” con i seguenti documenti:

  • Copia della carta d’identità;
  • Isee (la soglia per il 2021 è pari a 17.416,66 €);
  • Codice IBAN.

Per i cittadini extracomunitari serve anche la Carta di soggiorno o Permesso di soggiorno di lungo periodo C.E.

Importo è pari, nella misura intera, a 348,12 € per cinque mensilità (per complessivi 1.740,60 euro).

Per informazioni telefonare al numero 0423.078934.

Il modulo è scaricabile al seguente LINK

È un contributo economico, previsto dall’art. 65 della legge 23 dicembre 1998 n. 448, per i cittadini italiani, comunitari o extracomunitari in possesso di permesso di soggiorno di lungo periodo con nuclei familiari composti da almeno tre figli minori di 18 anni con un ISEE che non superi i limiti stabiliti dalla legge.

A chi si rivolge ?

L’assegno per il nucleo familiare può essere chiesto da chi possiede i tre seguenti requisiti:

1) Essere cittadino italiano o comunitario o cittadino di un paese terzo soggiornante di lungo periodo;

2) Avere un nucleo familiare composto da almeno tre figli minori di 18 anni (anche non per l’intero anno);

3) Avere un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) inferiore a 8.788,99 € per l’anno 2021.

Importo

Per il 2021 l’importo, nella misura intera, è pari a 145,14 € al mese.

Come si accede? 

La domanda, assieme al calcolo ISEE, deve essere presentata al Comune di residenza entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello per il quale è richiesto l’assegno per il nucleo familiare.

La domanda si presenta anche senza appuntamento allo Sportello “Domande Base“.

Per informazioni telefonare al numero 0423.078934.

Il modulo è scaricabile al seguente LINK

l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) è lo strumento adottato per valutare la situazione economica delle famiglie che intendono richiedere una prestazione sociale agevolata.

Come si Accede:
Per ottenere l’assistenza necessaria alla compilazione della dichiarazione è possibile rivolgersi ad un qualsiasi ufficio CAF su tutto il territorio nazionale che gratuitamente potrà assistervi nella compilazione della dichiarazione utile ad ottenere l’ISEE.

Documentazione da Presentare:
a. Documento d’intentità in corso di validità del dichiarante;
b. Autocertificazione dello stato di famiglia;
c. Codice fiscale di tutti i componenti del nucleo familiare;
d. Copia del contratto di locazione registrato e ultimo canone pagato (se il nucleo familiare è in affitto);
e. Dati reddituali del nucleo familiare riferiti all’anno 2017;
f. Dati del patrimonio mobiliare e immobiliare del nucleo familiare al 31/12/2018;

g. Redditi da lavoro dipendente prestato all’estero;
h. Redditi esenti/non imponibili NON erogati dall’INPS;
i. Contributi ricevuti da Enti;
l. IBAN e codice fiscale di tutti gli intermediari che gestiscono il patrimonio mobiliare;
m. Giacenza media annua da richiedere all’istituto bancario e/o postale anche per rapporti aperti/esterni nel corso del 2018 con relativa data di chiusura;
n. Valore ai fini IVIE di immobili situati all’estero e relativi mutui;
o. Libretto di circolazione/registrazione, di tutti gli autoveicoli, i motoveicoli di cilindrata superiore a 500 cc, le navi e imbarcazioni da diporto intestati al nucleo familiare.

 – Per i soggetti disabili e invalidi:
Ultima certificazione attestante la disabilità e/o la non autosufficienza.

 – Per i cittadini extracomunitari:
Carta e/o permesso di soggiorno.

ALTRI PROGETTI E SERVIZI

Lo sportello, gestito da operatori della Cooperativa “Una Casa per l’Uomo” esperti in materia di immigrazione, offre assistenza e consulenza gratuita sulla permanenza ed il soggiorno in Italia dei cittadini stranieri ed un aiuto nel predisporre la relativa documentazione; è anche un punto di informazione ed orientamento ai servizi ed a tutte le opportunità esistenti nel territorio.

Lo sportello si trova presso la sede dei Servizi Sociali di Asolo, in Via Forestuzzo n. 5 – Asolo ed è aperto ogni giovedì dalle ore 9:00 alle ore 17:00, orario continuato.

Per prenotare un appuntamento contattare il numero 3318314523, da lunedì a venerdì dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 17:00, oppure inviare una e-mail a: sportelli@unacasaperluomo.it

Si occupa di:
 

– supporto nella predisposizione e compilazione dei kit postali per il rilascio o il rinnovo del titolo di soggiorno;

– predisposizione e invio della domanda di cittadinanza italiana per residenza o matrimonio con cittadino italiano;

– informazioni e invio della domanda di ricongiungimento familiare;

– attività di orientamento e informazione per i neo cittadini italiani sopratutto relativamente al rilascio o alla conversione del titolo di soggiorno dei propri familiari;

– informazioni sui programmi di ritorno volontario assistito promossi dall’OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni);

– supporto e orientamento ai cittadini stranieri richiedenti asilo e ai titolari di protezione internazionale, sussidiaria e umanitaria;

– assistenza agli enti pubblici e privati per le problematiche relative al diritto dell’immigrazione;

– disponibilità telefonica (in orario di ufficio) per fornire informazioni relative alle modalità di accesso ed erogazione del servizio.

L’operatore comunale di riferimento per questo servizio è A.S. Daniele Lando (Cell. 348.9035842).

Lo “Sportello Disabilità” è a disposizione dei cittadini di Borso del Grappa, Castelcucco e Pieve del Grappa il martedì dalle ore 17.00 alle ore 18.30 presso il municipio di Pieve ed è gestito dall’operatore Alberta Savio. Lo sportello si occupa di dare indicazioni molto pratiche rispetto ai servizi e alle agevolazioni (per esempio: esenzione bollo auto, iva agevolata, detrazioni per figli a carico o per polizze assicurative, iva ridotta per ausili…), anche non di competenza comunale. Il servizio intende proporsi infatti come un punto di riferimento informativo a 360° nel mondo delle disabilità, riferimento che spesso le famiglie dichiarano mancare nel territorio. Inoltre, le persone potranno iscriversi ad una newsletter che, con cadenza trimestrale, invierà informazioni sulle modifiche legislative o sui servizi in essere.

Per informazioni è possibile telefonare allo 0423.078934 o scrivere a ufficio@socialedelgrappa.tv.it

I Comuni di Borso, Castelcucco e Pieve hanno scelto di diventare una Sente-Mente® Comunità amica delle persone che convivono con la demenza e per questo hanno deciso di realizzare questo progetto nel corso del 2020, per offrire ai propri cittadini la possibilità di partecipare ad incontri gratuiti nei quali sarà spiegato chi è una persona che convive con la demenza. Inoltre verrà data la possibilità alle famiglie che si prendono cura a casa di un loro caro di partecipare gratuitamente ai laboratori. Si tratta di dodici incontri di due ore ciascuno a cadenza settimanale.

Sente-Mente® Project è un nuovo modello italiano, innovativo, per svelare, nel dolore della malattia, le opportunità di viverla. Ideato nel 2014 da Letizia Espanoli, formatrice in ambito socio-sanitario, è rivolto alla creazione del benessere di tutte le persone che sono coinvolte direttamente o indirettamente in questo percorso di vita: chi convive con la malattia, i familiari, i professionisti della cura, i volontari, ma anche tutti i cittadini.

La data di presentazione del progetto è giovedì 30 gennaio 2020 alle ore 20.30 presso Palazzo Reale di Pieve del Grappa. Sono invitati: chi soffre della malattia, familiari, professionisti di cura, volontari e tutta la comunità.

Chi desideri maggiori informazioni può telefonare all’A.S. Luca Binotto n. 329.7508197 o all’ufficio Servizio Sociale del Grappa al n. 0423.078934.

Il progetto Autonomia è rivolto ad adolescenti che hanno problematiche legate allo spettro autistico e prevede l’intervento di educatori professionali, una volta la settimana di sabato, per un’azione di supporto individuale nella gestione del tempo libero e di accompagnamento di gruppo nel territorio. L’obiettivo del progetto è di sostenere i ragazzi autistici in un percorso di autonomia e, contemporaneamente, di aiutarli a socializzare fra di loro e ad integrarsi nel territorio. Il progetto, dopo una fase sperimentale di due mesi, ha preso avvio ufficialmente a novembre 2019 e vede al momento la partecipazione di tre ragazzi del territorio. I comuni del Servizio Sociale del Grappa sostengono la metà della spesa degli educatori professionale l’altra metà è suddivisa tra le famiglie coinvolte.

Per informazioni sul progetto e sulla richiesta di adesione è possibile telefonare allo 0423/078934 o scrivere a ufficio@socialedelgrappa.tv.it.

SERVIZI IN COLLABORAZIONE COL TERRITORIO

Alcuni volontari del centro sollievo

I Centri Sollievo di Borso e Pieve, che sono gestiti dalle Associazioni ANTEAS locali in collaborazione con i Comuni, offrono un’opportunità di incontro a persone che presentano alcune difficoltà di memoria.
Seguite dai volontari, le persone che frequentano il centro vengono coinvolte in attività riguardanti musica, arte, gioco, ginnastica, conversazione e quanto altro, sempre nella logica di offrire una piacevole occasione di ritrovo in un ambiente accogliente!

I centri sono aperti nei seguenti orari e luoghi:

  • Martedì e Giovedì mattina, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 presso Palazzo Reale di Crespano (Centro Sollievo di Pieve)
  • Martedì e Giovedì mattina, dalle 9.00 alle 12.00 presso Villa Lunardi di Borso (Centro Sollievo di Borso)

Ti piacerebbe dare una mano come volontario? Allora…. vieni a trovarci nei Centri negli orari di apertura!!!

La frequenza ai Centri e’ gratuita, è previsto il servizio di accompagnamento gratuito per le persone residenti nei tre Comuni associati di Borso, Castelcucco e Pieve. Per richiedere informazioni in merito alle attività del Centro Sollievo è necessario prendere appuntamento presso i Servizi Sociali tel. 0423.078934329 7508197 (referente A.S. Luca Binotto).

SCARICA LA BROCHURE QUI

Il CPIA (Centro per l’Istruzione degli Adulti) offre servizi e attività per l’istruzione in età adulta e si rivolgono a cittadini italiani e stranieri di età superiore ai 16 anni.

Il CPIA di Treviso – sede di Asolo organizza:

– percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana (L2);
– corso per conseguire la licenza media.

I corsi sono rivolti a tutti i cittadini comunitari ed extracomunitari che intendano imparare, conoscere ed approfondire la lingua italiana e sono rivolti in via preferenziale ai cittadini residenti nei Comuni di: Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Castelcucco, Cavaso del Tomba, Fonte, Loria, Maser, Monfumo, Pieve del Grappa, Possagno e San Zenone degli Ezzelini.

Dove: Pieve del Grappa – loc. Fietta
Quando: Da ottobre a giugno
Orario: dalle 8.45 alle 11.45
Iscrizioni: presso la sede del corso

Il corso si articola in due lezioni settimanali (lunedì e mercoledì). E’ previsto il servizio di trasporto e il servizio di baby sitter per le mamme con bambini piccoli in età non scolare.

IL CERTIFICATO DI LIVELLO A2 E’ VALIDO PER OTTENERE IL PERMESSO DI SOGGIORNO DI LUNGO PERIODO C.E.

Per informazioni contattare il CPIA di Asolo al numero tel. 0423-950630.